Questa volta non parliamo del Soccorso Stradale. Parleremo del sistema della Patente a punti che è stato introdotto nel 2003 e da allora è rimasto vigente da oltre dieci anni. Argomento comunque molto caro agli automobilisti e motociclisti di Roma. Il sistema consiste nel fatto che una volta conseguita la patente di guida, A o B o C con le varie diramazioni a seconda della portata del veicolo che si vuole guidare, vengano attribuiti 20 punti, che possono essere persi qualora si commettano infrazioni e guadagnati per buon comportamento nel corso degli anni.

I modi più efficienti per verificare il proprio saldo punti patente sono due:

Contattare telefonicamente il numero 848.782.782 al costo di una chiamata urbana. Il numero è attivo 7 giorni su 7, una voce registrata chiederà di fornire la data di nascita e il numero della patente di guida ponendo gli asterischi al posto delle lettere. Dopodiché se non viene inserito correttamente il numero della patente entro due tentativi, la chiamata viene terminata.

Altrimenti anche online attraverso il Portale dell’Automobilista, dopo aver effettuato la registrazione e l’accesso alla propria area riservata.

Come recuperare i punti della patente:

Il sistema della patente a punti prevede che i conducenti che hanno effettuato infrazioni o sinistri stradali in cui sono parte colpevole, ma non hanno esaurito tutti i punti, si vedano ripristinati i 20 punti iniziali, se per due anni non commettano ulteriori infrazioni.

Ai conducenti che invece partono da 20 punti, vengono assegnati due punti premio ogni due anni fino ad un massimo di 10 punti se riescono a non commettere infrazioni nel corso del tempo.

Riguardo i neopatentati invece questi possono ottenere 1 punto premio all’anno, fino ad un totale di 3 punti nel corso dei primi 3 anni di vita automobilistica.
Per quanto riguarda invece il recupero dei punti persi possono essere recuperati attraverso corsi speciali attivati da soggetti autorizzati come le stesse Autoscuole)

Andiamo a vedere nello specifico:

  • Patenti A e B: tramite un corso di 12 ore si recuperano fino a 6 punti
  • Patenti C, C+E, D, D+E: tramite un corso di 18 ore si recuperano fino a 9 punti
  • Patente CQC: frequentando un corso di 20 ore si recuperano fino a 9 punti.

Le infrazioni del codice della strada piuttosto, almeno per quelli considerati più gravi possono comportare decurtazioni addirittura da 1 a 10 punti, se non comportano la revoca della patente. Se invece vengono scoperte più infrazioni nella stessa circostanza, al titolare della patente possono essere decurtati al massimo 15 punti.

 

Foto presa da Freepik.

Call Now Button